XXI Parole Guerriere a Montecitorio – L’Ora della Scelta

Pubblicato da Diego Antonio Nesci il

AFTER-TRAILER

Video Integrale XXI Parole Guerriere

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/1500186266814980/

1) COMUNICATO STAMPA

‘Parole Guerriere Incontri Evoluzionari’ XXI Appuntamento – L’Ora della Scelta

ROMA – Ritorna a Montecitorio ‘Parole Guerriere’, il ventunesimo appuntamento vedrà un format completamente rinnovato e numerosi protagonisti. L’incontro intitolato “L’Ora della Scelta”, si terrà lunedì 17 febbraio alle 16:30 presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, in via di Campo Marzio 78. La data dell’evento, non a caso, cade a 420 anni dal rogo di Giordano Bruno in Campo de Fiori. A lui è dedicato questo incontro, per non dimenticare il lungo cammino dell’umanità per il riconoscimento del diritto al libero pensiero e per celebrare il coraggio della parola e delle azioni.

L’avvio dei lavori vedrà i saluti istituzionali del Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, ospite fisso dell’iniziativa alla Camera. Seguiranno due sezioni di lavori.

Nella prima, avranno spazio quattro intensi discorsi, dal podio dell’Aula, a cura di prestigiosi relatori e pensatori indipendenti, appartenenti a diverse branche del sapere. 

Maria Rita Parsi (Psicoterapeuta e Scrittrice), Igor Sibaldi (Scrittore, Filosofo e Drammaturgo), Marco Antonio Attisani (Imprenditore, Ambasciatore Goal Sostenibilità ONU), Ugo Mattei (Giurista e Scrittore) tratteranno alcuni temi sotto forma di domanda: Istruzione o Educazione? Trasgressione o Disobbedienza? Denaro o Ricchezza? Legge o Diritto?

Questi interventi, ispireranno il dibattito della seconda sezione, che consisterà in un tavolo di discussione strettamente politica.

Scelti sulla base del valore della trasversalità, gli esponenti politici invitati sono rappresentativi delle posizioni più originali esistenti in Parlamento e fuori. Stefano Fassina (Leu – Patria e Costituzione), Alberto Bagnai (Lega), Dalila Nesci (M5S), Guido Crosetto (ex Parlamentare FdI), Andrea Paternò Castello (Vox).

Questo ciclo di incontri, consapevole dell’ineludibile dinamica pensiero-parola-azione, si propone di sollecitare la politica a confrontarsi sulle grandi questioni – sociali, tecnologiche, climatiche, demografiche e geopolitiche – che hanno a che fare con il destino del Pianeta e dell’Umanità, cercando di andare oltre alla logica della ricerca affannosa del consenso di breve periodo.

Per approfondire il senso di questa iniziativa, avviata a luglio 2017 da un’idea  di Diego Antonio Nesci, moderatore del prossimo incontro, vai al sito dedicato: http://www.paroleguerriere.it

Qui per accreditarsi e partecipare: http://bit.ly/2RuUIhP

Qui evento fb: https://www.facebook.com/events/3024895470854110/

2) IL SENSO DEL NUOVO CICLO DI PAROLE GUERRIERE

Viviamo un momento storico politico molto caotico. Gli equilibri, nelle relazioni interpersonali come in quelle internazionali, a casa come in Parlamento, sembrano davvero precari.

La crisi è tormento e non ancora opportunità.

Questa condizione disperde, destabilizza, fa perdere tempo e, soprattutto, energia. E’ come stare in gabbia. Ora è il momento di scegliere.

Di rimodulare la nostra scala di valori, in coerenza col tipo di mondo e di esistenza che vogliamo vivere, prendendoci la responsabilità delle scelte, nella vita personale come in politica.

Parole Guerriere nasce e cresce nella consapevolezza dell’enorme potere creativo della parola e  dalla conoscenza della dinamica “pensiero-parola-azione” che caratterizza l’agire dell’Essere Umano.

La Pace o la Guerra, molto spesso, dipendono dalle vibrazioni che l’aria trasmette passando per la laringe.

In un mondo dove tutti credono di avere la verità in tasca, preferiamo incontrare, con il coraggio e la fatica dell’ascolto e dell’autenticità, le ragioni dell’”altro”, soprattutto se è diverso e lontano da noi.

La Verità, la Bellezza, l’Energia – motori del vero cambiamento – arrivano solo grazie all’incontro con “l’altro”.

Ci vedremo, non a caso, il 17 Febbraio 2020, a 420 anni dal rogo di Giordano Bruno per il XXI Parole Guerriere a Montecitorio.

Ci capita spesso di dover scegliere fra l’essere autentici, ascoltando l’altro, o conformarci alla convenienza, calpestandolo. Abbiamo paura delle ripercussioni delle nostre scelte, di non essere capiti o amati a causa loro. Esempi come quelli di Giordano Bruno ci ricordano, in maniera potente, di cosa gli esseri umani sono capaci di fare, in un senso o nell’altro.

Consapevoli di questo, non possiamo permettere che si spenga, in Italia, la speranza, di raggiungere un cambiamento reale, evolutivo.

3) APPROFONDIMENTO TITOLO: L’ORA DELLA SCELTA

È, in ogni momento, l’ora della scelta. Continuamente, ognuno di noi nella vita è chiamato a scegliere chi o cosa essere. Ogni volta ci si apre davanti un bivio: fare quel che sentiamo essere giusto o quel che ci conviene.

Molte volte abbiamo semplicemente paura delle ripercussioni che avrebbero le nostre scelte, non solo per noi stessi, ma anche nei confronti degli “altri”.

Questo dilemma comune, diventa ancor più rilevante in politica, o per i politici, che rappresentando intere comunità sono chiamati a prendere delle decisioni per “gli altri”.

Muovendoci in questo schema possiamo arrivare a dire che il dilemma principe per un politico/a è la scelta di basare il suo operato sul consenso o sulla verità?

Ma ci può essere consenso (soprattutto a lungo termine) senza verità?

La nostra convinzione è appunto  che la Verità, la Bellezza, l’Energia – motori del vero cambiamento –  nascono dall’incontro con “l’altro”, possibile solo con il coraggio e lo sforzo dell’autenticità e dell’ascolto.

4) L’INTENTO DI PAROLE GUERRIERE 

L’intento resta sempre ostinatamente uguale e cioè quello di sollecitare la classe politica,a confrontarsi sulle grandi questioni: sociali, tecnologiche, climatiche, demografiche e geopolitiche che hanno a che fare con il destino del Pianeta e dell’Umanità, per avere la forza, di andare oltre alla logica della ricerca affannosa del consenso di breve periodo. 

Perché solo partendo dai grandi e immanenti temi etici e filosofici è possibile ridare uno sguardo lungo e un senso profondo all’agire politico.

5) Il FILO D’ARIANNA DI QUESTO APPUNTAMENTO

Partendo dal ricordo di Giordano Bruno il tema che sottintende tutto questo XXI appuntamento è: la disobbedienza. 

6) PRIMA SEZIONE: I RELATORI

Nella prima sezione, avranno spazio quattro intensi discorsi, dal podio dell’Aula, a cura di prestigiosi relatori e pensatori indipendenti, appartenenti a diverse branche del sapere. 

Maria Rita Parsi (Psicoterapeuta e Scrittrice), Igor Sibaldi (Scrittore, Filosofo e Drammaturgo), Marco Antonio Attisani (Imprenditore, Ambasciatore Goal Sostenibilità ONU), Ugo Mattei (Giurista e Scrittore) tratteranno alcuni temi sotto forma di domanda: Istruzione o Educazione? Trasgressione o Disobbedienza? Denaro o Ricchezza? Legge o Diritto?

Questi interventi, ispireranno il dibattito della seconda sezione, che consisterà in un tavolo di discussione strettamente politica.

Ci renderanno manifesto come è facile disorientarsi e perdersi nelle scelte, a partire dal significato, al senso delle parole.

Che anche se suonano simili, non lo sono affatto.

Quali sono “parole guerriere” e quali no?

A volte siamo convinti di camminare verso una direzione, per poi scoprire che invece stavamo puntando da tutt’altra parte, che stavamo lavorando  alacremente a favore del nostro “avversario”.

Igor Sibaldi -> Trasgressione o Disobbedienza?

Scrittore, Filosofo, Filologo e Drammaturgo è uno studioso del linguaggio, in particolare delle lingue semitiche. Ci farà scoprire il significato profondo della parola disobbedienza intesa in senso radicale. Praticare la disobbedienza significa minare alle fondamenta concetti dati per assoluti nella visione comune della realtà come: il “dover essere”, “l’errore”, “il giudizio”, “la sofferenza”, il “principio di causa effetto” ecc. ecc.

Video promo:

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/521634618471536/

Maria Rita Parsi -> Istruzione o Educazione?

Psicologa, psicoterapeuta e scrittrice di numerosi saggi si occupa di formazione e di alta formazione. In particolare con la sua fondazione Fondazione Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus si batte per diritti delle bambine e dei bambini di tutto il mondo e per diffondere la cultura della Pace contro il potere distruttivo.

A partire dalla differenza etimologica di instruire (instruo: mettere dentro) ed educare (educere= tirare fuori) ci parlerà dell’importanza dell’educazione anche in chiave di sviluppo economico del Paese, e di come l’Italia sia rimasta colpevolmente indietro non solo dal punto di vista dell’educazione sessuale (tema già alla ribalta a partire dagli anni ‘70) ma anche nei confronti dell’educazione digitale, cruciale per il futuro delle nuove generazioni.

Video promo:

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/799827793864054/

Marco Antonio Attisani -> Denaro o Ricchezza?

Fondatore della Watly è un imprenditore visionario scelto dall’ONU come Ambasciatore del Goal n.6 quello dell’Acqua dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Tra i massimi esperti, in Italia, di transumanesimo, sta per ultimare un romanzo di scienza futuristica molto atteso. Ci parlerà del dilemma tecno-economico che da una parte vuole promuovere una crescita esponenziale e dall’altra minaccia la sopravvivenza della nostra specie su questo pianeta. Capitalismo trasformato da uno strumento ad unico fine. Denaro prodotto a tutti i costi, indici di felicità di Paesi interi fondati sul PIL nel mentre centinaia di milioni di persone diventeranno presto irrilevanti per il sistema socio-economico a beneficio dell’AI e Nanotecnologie.

Video promo:

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/122074059179572/

Ugo Mattei -> Legge o Diritto?

Giurista e Scrittore esperto di beni comune e di ecologia del diritto. ci spiegherà come le crisi ambientali, economiche e sociali del nostro tempo siano imputabili ad un sistema giuridico basato su una concezione del mondo obsoleta. La sua tesi è che facendo leva su alcuni concetti propri della Scienza moderna, il diritto può divenire una parte fondamentale dello sforzo di miglioramento del mondo, anziché strumento di accelerazione della sua distruzione.

Video promo:

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/2865004096872109/

  1. 7 SECONDA SEZIONE: IL TAVOLO DI DISCUSSIONE POLITICO

Scelti sulla base del valore della trasversalità, gli esponenti politici invitati sono rappresentativi delle posizioni più originali esistenti in Parlamento e fuori. Stefano Fassina (Leu – Patria e Costituzione), Alberto Bagnai (Lega), Dalila Nesci (M5S), Guido Crosetto (ex Parlamentare FdI), Andrea Paternò Castello (Vox).

Sono a nostro modo di vedere una rappresentanza di politici “disobbedienti”. La loro storia politica si è caratterizzata per prese di posizioni forti e originali anche nei confronti dei loro stessi partiti o gruppi di appartenenza.

Stefano Fassina

Oggi parlamentare di LEU e fondatore del movimento Patria e Costituzione si dimise, per coerenza, da vice ministro del MEF del governo Letta dopo  la vittoria di Renzi alla corsa da segretario del PD. Dopo poco lasciò anche il PD per le sue convinzioni politiche contro l’austerity ed i vincoli europei.

Video promo:

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/2471015623159302/

Alberto Bagnai

Professore Universitario, uomo di formazione e area di “Sinistra” che dopo anni di divulgazione “fuori dal coro” attraverso il suo blog Goofynomics decide di scendere in campo con Lega di Salvini per dar voce alle sue idee sull’Euro e sull’Unione Europea.

Video promo:

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/2732758956815525/

Dalila Nesci (M5S)

Parlamentare del M5s alle seconda legislatura, è da tempo in contrasto aperto con la dirigenza del MoVimento 5 Stelle, per  alcune scelte politiche importanti sui territori, in particolare riguardo alle ultime elezioni regionali in Calabria. Si era proposta come candidata a Presidente della Regione dichiarando di essere pronta a dimettersi da Parlamentare. Ultimamente non fa sconti neanche all’Associazione Rousseau, per molti ritenuta intoccabile, prefigurando una ridefinizione dei rapporti nei confronti del MoVimento 5 Stelle e auspicando un cambiamento dello Statuto in senso più democratico.

Guido Crosetto

Autore di tanti voti contrari in Parlamento in dissenso dal suo gruppo di appartenenza. In particolare ricordiamo il suo voto contrario al Fiscal Compact e al ESM. Si è da poco dimesso come Parlamentare della XVIII Legislatura eletto tra le fila di Fratelli d’Italia.

Video promo:

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/2701268269957912/

Andrea Paternò Castello 

Presidente della sezione di Roma-centro, rappresenta Vox Italia una recente formazione politica extra-parlamentare fondata dal filosofo Diego Fusaro che si attesta su posizioni dirompenti  contro il cosiddetto pensiero unico, a partire dall’uscita dell’Italia dall’euro.

Video promo.

https://www.facebook.com/paroleguerriere.info/videos/1485715014916719/


Diego Antonio Nesci

Attivista Politico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *