GREEN NEW DEAL: SI PUÒ FARE, SI DEVE FARE!

Pubblicato da Diego Antonio Nesci il

“Green New Deal” significa, essenzialmente, avviare una stagione di grandi investimenti sulle fonti energetiche rinnovabili (leggi posti di lavoro per realizzare grandi e piccole infrastrutture intelligenti) e sull’efficientamento energetico (leggi ristrutturazioni di immobili pubblici e privati). Come? Sicuramente incidendo pesantemente attraverso la leva fiscale: svantaggiando le produzioni inquinanti-lineari e avvantaggiando quelle rinnovabili-circolari.

Questa è la vera salvezza e il vero progetto sensato per risollevare il #Sud e non solo.

Sarebbe fondamentale, a mio avviso, che il perno di questo nuovo #Governo guidato dall’ottimo Giuseppe Conte fosse proprio una seria 🌱🇮🇹Legge Quadro sulla Transizione Energetica e sull’Economia Circolare.

Impresa che avevamo già tentato di implementare, dentro il Parlamento in quest’ultimo anno, anche attraverso l’aggregazione dei cosiddetti “Parlamentari Guerrieri” con il progetto Parole Guerriere Seminari Rivoluzionari.

Alla luce degli effetti dirompenti – apocalittici- dei Cambiamenti Climatici sul nostro Pianeta e degli impegni che l’Unione Europea e la Comunità Internazionale sta assumendo per limitare l’innalzamento delle temperature globali, è assolutamente necessario che l’Italia si allinei, o addirittura anticipi i tempi di una piena de-carbonizzazione energetica.

Tale esigenza deriva altresì dalla evidente insostenibilità sociale ed economica del paradigma industriale in corso.

Per paradosso, la grande opportunità Politica che ci si presenta oggi, per aggirare il fondamentalismo ideologico della tecnocrazia europea sull’#austerity, è data dall’obbligo che abbiamo come Paese membro di recepire proprio le #Direttive Europee e cioè il cosiddetto #CleanEnergyPackage. Già approvate in Europa, infatti, dovranno essere trasposte nel nostro ordinamento quanto prima.

L’Unione Europea non può mettersi di traverso a questi importanti investimenti, anche allargando le maglie della possibilità di fare #deficit, perché altrimenti mi dovete spiegare come facciamo, realisticamente, a de-carbonizzare il sistema entro il 2030/50 !?!

È la #Ue stessa ad imporcelo. Si può fare, si deve fare!


Diego Antonio Nesci

Attivista Politico

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *