Politica della bellezza

Appunti per una Politica dei Bisogni

 Comunità o massa?      

 Comunità o massa?      

Ricordate questa frase?  “Non so cosa dirvi davvero… ora noi o risorgiamo come squadra o cederemo un centimetro alla volta fino alla disfatta”. Vi faccio un’altra citazione: “Una gente che libera tutta o fia serva fra l’Alpe ed il mare; una d’arme, di lingua, d’altare, di memorie, di sangue, di cor”. Cos’hanno in comune secondoLeggi di più a riguardo Comunità o massa?      […]

The Rumble in the Jungle: l’eredità del ballerino di Louisville

The Rumble in the Jungle: l’eredità del ballerino di Louisville

Scartabellando tra vecchie carte è venuto fuori un poster dell’incontro tra Foreman e Ali, comprato qualche anno fa tra le bancarelle di Porta Portese. La mente è sempre molto sensibile ai ricordi veicolati da immagini. Per qualche giorno mi è risuonata in testa la frase di Muhammad Ali, spesso ripetutami dal ragazzo di colore cheLeggi di più a riguardoThe Rumble in the Jungle: l’eredità del ballerino di Louisville[…]

Uomini tonti, ma non così tanto tonti.

Uomini tonti, ma non così tanto tonti.

Ora le donne possono solo pentirsi di essere colpevoli delle proprie discriminazioni. Questa, per una volta, è una lode agli uomini. Non alla razza umana, ma agli uomini, i maschi. Io li invidio profondamente. Sarò atipica? Sul web nel 2017 le ricerche della parola “femminismo” sono aumentate del 70%. Non un femminismo che parla diLeggi di più a riguardoUomini tonti, ma non così tanto tonti.[…]

Non c’è pensiero senza affetto

Non c’è pensiero senza affetto

Chi ha separato fin dall’inizio il pensiero dall’affetto si è preclusa la strada  per la comprensione del pensiero stesso (Lev Semënovič Vygotski) Contribuisco con Il mio punto di vista e visione del mondo in questo interessante Blog. L’elevata richiesta di risposte  da dare contraddistingue la nostra società, il nostro modo di vivere la contemporaneità sembraLeggi di più a riguardoNon c’è pensiero senza affetto[…]

COS’E’ UN SOGNO?

COS’E’ UN SOGNO?

Ci vuole poco, solo un po’ di coraggio ma, se riuscissimo a richiamarlo in noi, potremo finalmente sentire quella voce che è diventata silenzio per non disturbare il profondo inganno. Se vi chiedessi: Ricordate i momenti della vostra infanzia quando, incantati e sereni venivate interrotti dagli adulti per qualche dovere impellente? Provate, ritornate a queiLeggi di più a riguardoCOS’E’ UN SOGNO?[…]

Ma tu credi? L’uomo che, forse, conosceva Dio: note minime sull’importanza delle fedi

Ma tu credi? L’uomo che, forse, conosceva Dio: note minime sull’importanza delle fedi

Porto attaccato al collo una collana con due medaglie: una rappresenta San Donato, l’altra è una moneta da 5 lire con un aratro sopra. Le cinque lire, regalatami da mia nonna il giorno della laurea, rappresentano per me due cose: quando sono di buon umore il forte legame con la terra; quando invece, spesso, sonoLeggi di più a riguardoMa tu credi? L’uomo che, forse, conosceva Dio: note minime sull’importanza delle fedi[…]

Il secondo me artificiale

Il secondo me artificiale

Il secondo me è un sguardo spesso parziale, spesso chiuso ma molto utile, necessario. Da decenni assistiamo ad un pensiero che viene creato artificialmente dalla pressione mediatica. Si arriva a considerare giusto ciò che magari mesi o anni prima avremmo pensato assurdo. Siamo arrivati al secondo me artificiale cioè il pensiero indotto da elementi esterni cheLeggi di più a riguardoIl secondo me artificiale[…]