Il seme della politica della bellezza? Gli investimenti in cultura.

Troppo spesso questo Paese si lascia dominare dalla rassegnazione. Vittima sacrificale sull’altare del pragmatismo di necessità dei tempi della crisi è l’ambizione. Di coltivare se stessi ed il proprio talento, di investire tempo per raccogliere i frutti della conoscenza. Troppo semplice, però, scaricare sulle nuove generazioni il peso di garantirsi Leggi tutto…

Sono nato a Tropea e non sono ricco. Ecco perché…

 Sovente, a sud – forse per non farsi prendere da paranoie e depressioni derivanti dalla consapevolezza di avere ottenuto tutti gli svantaggi della modernità: inquinamento, stress e anomia; senza i vantaggi: infrastrutture, servizi efficienti e possibilità di accesso alla cultura – ci si illude di essere i detentori ed i conservatori Leggi tutto…