Politica della bellezza

Appunti per una Politica dei Bisogni

The Rumble in the Jungle: l’eredità del ballerino di Louisville

The Rumble in the Jungle: l’eredità del ballerino di Louisville

Scartabellando tra vecchie carte è venuto fuori un poster dell’incontro tra Foreman e Ali, comprato qualche anno fa tra le bancarelle di Porta Portese. La mente è sempre molto sensibile ai ricordi veicolati da immagini. Per qualche giorno mi è risuonata in testa la frase di Muhammad Ali, spesso ripetutami dal ragazzo di colore cheLeggi di più a riguardoThe Rumble in the Jungle: l’eredità del ballerino di Louisville[…]

Ma tu credi? L’uomo che, forse, conosceva Dio: note minime sull’importanza delle fedi

Ma tu credi? L’uomo che, forse, conosceva Dio: note minime sull’importanza delle fedi

Porto attaccato al collo una collana con due medaglie: una rappresenta San Donato, l’altra è una moneta da 5 lire con un aratro sopra. Le cinque lire, regalatami da mia nonna il giorno della laurea, rappresentano per me due cose: quando sono di buon umore il forte legame con la terra; quando invece, spesso, sonoLeggi di più a riguardoMa tu credi? L’uomo che, forse, conosceva Dio: note minime sull’importanza delle fedi[…]

Il Desiderio è sacro. Appunti per una politica dei bisogni (Parte I)

Il Desiderio è sacro. Appunti per una politica dei bisogni (Parte I)

Cos’e’ la bellezza? Cos’è la politica? Di cosa abbiamo realmente bisogno? Sono domande a cui non è facile dare risposta, tanto meno nello spazio di un solo post. Più di un ventennio fa, James Hillman riconosceva, con estrema lungimiranza, il principale male che affliggeva l’anima dell’uomo moderno: la rimozione dell’idea di bellezza, strettamente collegata all’ideaLeggi di più a riguardoIl Desiderio è sacro. Appunti per una politica dei bisogni (Parte I)[…]