Sul dolore

Uno dei sentimenti più difficile da analizzare e quantificare è il dolore. Ad un certo punto ci tocca, rimane per un po’ e poi va via. Va via solo per ritornare appena possibile: non può fare a meno degli uomini e gli uomini non possono fare a meno di lui.

È come l’amore: totalizzante, inebriante, imbarazzante.

È un amico che se va!

È l’amore giusto appena finito!

È l’amore sbagliato appena ritornato!

È il pianto delle madri sulle disperazioni della nostra generazione!

Sono gli occhi tristi dei padri!

È la dolcezza che vola via!

È il vuoto dentro colmato da beveroni chimici!

È il grido d’aiuto di chi ha perso tutto!

È il grido d’aiuto di chi non ha mai avuto nulla!

È l’ultimo bacio su un binario!

È la bruttezza esteriore!

È la bruttezza interiore!

È chi non ha mai risposte alle sue milioni di domande!

È chi ha tutte le risposte, pur non facendosi mai domande!

È…

 

OPERA ISPIRATRICE

Van Gogh, Sorrow

 

Spirito europeo nato in Calabria, dottore in diritto pubblico comparato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *