Incontri

L’ Incontro delle tre culture, opera realizzata dall’artista Evan De Vilde, rappresenta l’insieme di autentici reperti cartacei :

una pagina di un documento ecclesiastico latino del 1600, una pagina di scritti del Corano del 1700 ed un foglio di un antico antifonario di canto gregoriano del 1600, tutti schiacciati su un unico livello senza prevaricazioni, né gerarchie di classi. Culture derivanti da luoghi e tempi differenti tutti in unico abbraccio, tutti a farsi una ‘foto di gruppo’ in un solo scatto contemporaneo. Una pacifica icona di come dovrebbe essere l’umanità senza veli, senza manie di potere, senza guerre e senza ignoranza. Un’umanità che comprende tutto e tutti, che rende il tutto possibile ed ogni sogno realizzabile. Un futuro non lontano, potenzialmente prossimo, se solo ognuno di noi riuscisse a far cadere quel velo di ipocrisia dal proprio cuore ed illuminare la mente di una nuova consapevolezza.

Liberarci da queste catene ci servirà per svincolarci anche da mille altri ‘nodi di carta’ che ci bloccano illusoriamente in una realtà che non è la nostra, in un mondo che non ci appartiene.

Vivere le culture tutte, parlare i linguaggi dell’animo, cantare la voce di tutte le epoche, questa è la libertà tanto agognata per operare quel processo di umanizzazione necessario alla reale evoluzione dell’uomo, intesa come vera e propria rivoluzione delle azioni e dei comportamenti, che saranno finalmente finalizzati all’impegno deliberato di un processo basato sulla compassione, intraprendendo azioni che spezzino gli atavici schemi incentrati sulla sopraffazione e sull’unico obiettivo della vittoria personale : non ci sono più vincitori e vinti, qui c’è la nostra vita.

Opera: Incontro delle tre culture di Evan De Vilde

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *